In arrivo nuove misure antievasione per i Casinò Online Illegali.

Una Croupier della Roulette dal Vivo al Casinò
Giocatori che si divertono a puntare su un Tavolo della Roulette

Diventa sempre più dura per gli operatori di Casinò Illegali continuare ad accettare depositi dai giocatori italiani ed evadere le imposte dovute al fisco. Il Governo Monti continua nella sua crociata contro i siti soggetti a inibizione in quanto sprovvisti di Licenza AAMS e non in regola con le normative della Repubblica Italiana. Gioca subito su Glaming, il Casinò AAMS di Mondadori!

Casinò AAMS Glaming

Il Governo Monti lavora sull'evasione dei Casinò Illegali

(5 voti, media 4.20 di 5)
Il Governo Monti lavora sull'evasione dei Casinò Illegali 4.20 media 5 based on 5 voti 5.

Evasione Casinò IllegaliNel quadro di un piano di intervento normativo che fa parte del decreto “Salva Italia” emanato dall’attuale governo italiano presieduto da Mario Monti, si prevedono delle forti misure nei confronti dei Casinò Illegali. I siti soggetti a inibizione sono già nel mirino da diversi mesi e la pressione aumenta.

In arrivo un inasprimento delle sanzioni per gli operatori che nonostante siano stati inseriti nella lista dei siti soggetti a inibizione, continuino a operare aggirando le limitazioni: accettando depositi dai giocatori residenti in Italia ed evadendo il pagamento delle imposte sui Giochi di Casinò Online.

I provvedimenti riguarderanno, pertanto, tutte le piattaforme per il gambling online che non hanno una Licenza AAMS che consenta loro di operare nell’ambito del mercato del gioco online italiano. L’obiettivo da parte del governo italiano è di colpire i redditi derivanti dal gioco e che al momento sfuggono al fisco. Buona parte dei redditi che sono incassati dai siti web dei casinò online che terminano col suffisso punto dot o punto com non versano le imposte in favore dello stato italiano per tutti i redditi prodotti in Italia.

La stessa cosa accade dal lato del giocatore italiano, il quale incassa le vincite che derivano dal gioco prodotto all’interno dei Casinò Illegali senza dichiarare tali redditi al fisco. Proprio qualche mese fa, l’Agenzia delle Entrate ha scoperto un’evasione di oltre 20 milioni euro da parte di circa ottanta mila abitanti della regione Umbria che, negli ultimi 24 mesi, avevano conseguito delle importanti vincite in denaro che sono state occultate modificando la propria dichiarazione dei redditi.

Molto probabilmente saranno eseguiti molti controlli da parte del fisco mediante la verifica della tracciabilità delle movimentazioni finanziarie che si compiono anche facendo delle semplici operazioni di ricarica della propria carta ricaricabile o carta di credito che consente di trasferire dei soldi sul conto gioco di un Casinò. È stato infatti introdotto l'obbligo per le banche e le istituzioni finanziare di riportare tutte i flussi monetari in entrata e in uscita verso siti di Gioco Online Illegali in Italia. In questo modo è possibile operare un controllo incrociato per verificare se vi è coerenza tra la ricchezza manifestata con le puntate eseguite dall’utente e quella esplicitata al momento della dichiarazione dei redditi percepiti dal contribuente.

Anche se ancora non vi è nulla di ufficiale, non è da escludere che nei prossimi mesi siano introdotte delle forti misure volte a controllare il volume di gioco degli utenti italiani che interagiscono all’interno dei Casinò senza Licenza AAMS di proprietà di società straniere, prevedendo anche delle multe molto pesanti in caso di infrazione.  Un altro intervento di cui si è parlato parecchio potrebbe introdurre delle limitazioni che riguardano l’accesso anche ai Casinò Legali.

Infine, un’altra questione riguarda l’inadeguato livello di protezione che i giocatori ricevono quando eseguono le proprie giocate all’interno dei siti dei Casinò Illegali, solitamente quanto erroneamente indicati col suffisso punto com. Il caso emblematico è quello dell'operatore king.com, legale e certificato dall'AAMS. Per verificare quindi la legalità di un operatore è necessario controllare la presenza dei simboli dell'Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato, il numero di concessione GAD e la ragione sociale, controllando la corrispondenza di queste informazioni con la lista pubblicata sul sito www.aams.gov.it. Lo stato italiano non ha introdotto alcuna norma per proteggere i giocatori da eventuali truffe a loro danno o mancati rimborsi di vincite conseguite all’interno dei Casinò Illegali. Sembra che l’unica preoccupazione del legislatore italiano, al momento, sia quella di recuperare tutte le somme che consentirebbero al fisco di ”fare cassa”.

Molto spesso i giocatori italiani preferiscono le piattaforme dei Casinò soggetti a inibizione e quindi oscurati, in quanto offrono dei servizi di gioco molto innovativi come le Slot Machine online che, invece, con tanta lentezza vengono introdotte all’interno delle piattaforme di gioco dei Casinò AAMS. Malgrado il mercato dei giochi di abilità a distanza nel nostro paese sia fiorente, non sempre i Casinò legali soddisfano le esigenze dei giocatori pretenziosi e che vanno alla ricerca di servizi sempre più moderni e confacenti ai propri desideri.

Aggiungi il tuo commento

Casinoinrete.com incoraggia i lettori ad aggiungere i propri commenti alla pagina. Lo scambio di opinioni ed esperienze consentirà di aumentare la quantità di informazioni attendibili sui Casinò On line.

Tutti i commenti sono di responsabilità esclusiva degli autori e sono moderati preventivamente per assicurare il rispetto del buon costume e della reputazione altrui. Siamo certi che ogni tuo contributo sarà importante e utile per gli altri lettori. Grazie!


Codice di sicurezza
Aggiorna