Aiuti di stato Slot Machine da Bar: la UE indaga l'AAMS

Slot Machine da BarLe Slot Machine da Bar sono particolarmente apprezzate dai giocatori che le ritrovano facilmente in bar, locali pubblici, sale gioco e tabaccherie. Nel frattempo si è indagato su licenze e imposte evase. Per non farsi mancare nulla, anche un'inchiesta della UE su presunti aiuti di stato.

Adesso, a quanto pare è stata anche avviata un’indagine da parte della Commissione Europea per quanto concerne sia il finanziamento che l’applicazione delle norme fiscali che favoriscono il mercato delle Slot da Bar e delle Videolotteries Jackpot. L’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato ha ricevuto una richiesta da parte della  Commissione Europea con cui si invita l’AAMS stessa a mettere a disposizione dell’organo decisorio europeo gli schemi fiscali che al momento sono in applicazione alle videolotterie.

Il controllo da parte della Commissione è volto ad accertare se l’applicazione di norme fiscali nel campo delle videolottery siano tali da configurare una sorta di aiuto di Stato verso le società del gaming al fine di non risentire della perdita di competitività di altre società straniere concorrenti.

Come sappiamo, secondo quanto viene previsto dal Trattato dell’Unione Europea e dalle leggi comunitarie, è proibita ogni forma di aiuto da parte di uno dei 27 stati membri verso operatori economici e commerciali interni che possa falsare il gioco della libera concorrenza su cui, invece, si deve fondare anche il mercato dei servizi di gioco dedicato al gambling online. A quanto pare, l’AAMS non ha applicato alcune regole specifiche nel caso delle VLT che vanno ad inquadrarsi proprio nell’ambito della disciplina comunitaria in materia di aiuti di stato.

L’indagine avviata dalla Commissione Europea va ad incentrarsi proprio sulla differenza di quasi l’8% tra le nuove Slot e le VLT. La Commissione ritiene che la minore pressione fiscale che ha colpito il reddito generato dalle video lotterie costituisce un aiuto di stato e viene assoggettato ad un differente sistema legislativo comunitario e di diritto interno. Sembrerebbe abbastanza palese la configurazione di un aiuto di stato che viola le norme comunitarie, anche se bisogna dire che lo Stato può intervenire finanziariamente sostenendo le imprese, ma solo nei casi previsti dalle norme di diritto comunitario e per raggiungere obiettivi condivisi dall’Unione Europea e dai 27 paesi membri.

Il Governo ha risposto quasi subito alla richiesta di chiarimenti da parte delle Commissione Europea facendo sapere in un comunicato che la divergenza nella tassazione è da imputare alle differenze di tipo strutturale tra le nuove Slot e le Videolottery, pertanto ciò poco o niente rileva ai fini di un eventuale aiuto di Stato. Inoltre, lo stesso Governo Italiano ha posto l’accento anche sulle differenze che vi sono tra i due giochi per quanto concerne i rispettivi bacini d’utenza e sul fatto che non risultano essere omogenei sul piano della loro estensione territoriale e delle proprietà di natura tecnica di cui sono in possesso.

Si ricorda in ogni caso che il prelievo fiscale che al momento colpisce le New Slot prevede l’applicazione di un’aliquota pari all’11,8%. L’aliquota che, invece, viene applicata alle videolotterie è del 4%. Ci chiede come farà il Monopolio di Stato a dare un’esauriente giustificazione di una forbice così larga rappresentata da una tassazione troppo favorevole alle VLT e che al momento risulta alquanto penalizzante per le New Slot.

Chi Siamo | Disclaimer | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. |

Casinoinrete.com, portale informativo sui Giochi di Casinò Online Autorizzati AAMS, ti presenta le migliori guide per la comprensione dei bonus e delle regole dei giochi. In quanto non presenta periodicità, non è assimilabile a una testata giornalistica. Le opinioni e i giudizi rappresentano solo un'indicazione, la scelta finale spetta sempre al giocatore. Scegli sempre e solo il Gioco Sicuro, Legale e Responsabile.

Copyright © 2007 - 2018 - Tutti i diritti riservati.