Il profilo del giocatore più a rischio Ludopatia

Profilo Giocatore LudopatiaLa Ludopatia è un fenomeno che si sta espandendo in modo preoccupante nel nostro paese e, al momento, non sono poche le polemiche che girano intorno al tema della regolamentazione che il governo intende introdurre per cercare di combattere questo problema sociale provocato dalla dipendenza dal gioco.

Negli ultimi mesi sono nate diverse Associazioni no profit che si occupano di questo problema e che non gradiscono molto le modalità attraverso cui il legislatore italiano intende intervenire per cercare di ridurre l’intensità del fenomeno. Le società di gambling guardano di buon occhio le misure che l’attuale governo italiano intende introdurre, anche se bisogna dire che molte critiche che negli ultimi giorni sono state mosse nei confronti del legislatore si possono prudentemente condividere.

Non di certo cosa facile riuscire a creare un profilo che sia compatibile a quello di un soggetto affetto da ludopatia, in quanto non sono al momento disponibili delle linee guida fornite dal nostro Sistema Sanitario Nazionale e, inoltre, non esistono delle strutture specializzate che siano in grado di investigare il fenomeno come si dovrebbe. Secondo i dati che sono stati forniti dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e dall’associazione dei consumatori, Codacons, è possibile ottenere qualche utile indicazione riguardo al profilo del ludopatico tipico.

Se si tiene conto al comportamento che di solito tiene il giocatore ludopatico, bisogna dire che egli investe molto soldi per giocare ai giochi del casinò online, cerca di non far sapere nulla alla propria famiglia, si estrania dal lavoro e non ha vita sociale proprio per giocare facendo finta di stare bene. Secondo i dati, sono per la maggior parte gli uomini a essere affetti più facilmente dalla ludopatia.

Secondo quanto viene pubblicato dalla Società Italiana d'Intervento sulle patologie compulsive, circa il 72% degli scommettitori compulsivi sono di sesso maschile e di età compresa tra i 30 ed i 50 anni e hanno raggiunto un livello di istruzione medio-alto, godono di una vita professionale stabile e hanno messo su famiglia. A quanto pare il giocatore ludopatico non la persona che cerca di guadagnare qualcosa in un periodo di crisi economica come questo in cui è facile non trovare lavoro.

Al contrario sembra proprio che le motivazioni che lo spingano al gioco non siano di natura economica. Il numero delle donne coinvolte è prossimo allo zero, anche perché hanno cominciato da poco a giocare all’interno dei casinò online. Le Regioni più interessante dal fenomeno della Ludopatia sono quelle della parte centrale della Penisola che praticano il gioco live e si pensa che vi sia una spaccatura anche per quanto riguarda la scelta dei servizi di gioco con il Sud che, invece, preferisce il gioco del casinò online tradizionale.

Le ricerche che sono state portate avanti fungono da orientamento per il legislatore il quale dovrà introdurre delle misure che devono essere studiate in modo approfondito e che siano in grado di contrastare il fenomeno della Ludopatia in modo efficace cerando di sostenere le famiglie e gli scommettitori compulsivi, magari creando anche delle piattaforme socialmente utili per aiutarele fasce più a rischio.

Queste ricerche sono ottime per dare uno spunto di intervento alla politica ma vanno affiancate da una serie di misure a sostegno delle famiglie e dei giocatori compulsivi che forniscano una reale piattaforma sociale contro questo grave problema.

Chi Siamo | Disclaimer | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. |

Casinoinrete.com, portale informativo sui Giochi di Casinò Online Autorizzati AAMS, ti presenta le migliori guide per la comprensione dei bonus e delle regole dei giochi. In quanto non presenta periodicità, non è assimilabile a una testata giornalistica. Le opinioni e i giudizi rappresentano solo un'indicazione, la scelta finale spetta sempre al giocatore. Scegli sempre e solo il Gioco Sicuro, Legale e Responsabile.

Copyright © 2007 - 2018 - Tutti i diritti riservati.