La Corte dei Conti ha inflitto sanzioni per 2,5 milioni di euro.

Una Croupier della Roulette dal Vivo al Casinò
Giocatori che si divertono a puntare su un Tavolo della Roulette

Operare senza rispettare gli obblighi di concessione può costare molto caro. La Corte dei Conti ha condannato al risarcimento di 2,5 miliardi di euro per il periodo tra il 2004 e il 2007 ben 10 operatori che avevano permesso l'operatività delle loro Slot Machine da Bar senza che fossero collegate alla rete e quindi eludendo i controlli dei Monopoli.

NetBet Promozione Slot Legali

Irregolarità New Slot AAMS: Condanna e Maximulta

(2 voti, media 5.00 di 5)
Irregolarità New Slot AAMS: Condanna e Maximulta 5.00 media 5 based on 2 voti 2.

Irregolarità New SlotsLa tanto attesa sentenza della Corte dei Conti sulla vicenda delle penali per le concessionare di New Slot (Videolotteries), ovvero le Slot Machine da Bar, ha colpito duro 10 operatori del settore.

Condanne per un ammontare totale di 2,5 miliardi di euro sono state inflitte ai concessionari Snai, Sisal, Lottomatica, Codere, Cirsa, Cogetech, Gamenet, Bplus, Hbg e Gmatica.

Al momento l'unica slot disponibile in Italia e': Gonzo's Quest, disponibile sul casino online di Gioco Digitale.

Condannati anche Giorgio Tino, all'epoca dei fatti direttore generale dei Monopoli di Stato, per un importo di 4,8 milioni e l'attuale direttore dei Giochi, Antonio Tagliaferri, per un importo di 2,6 milioni. Esonerata da qualsiasi responsabilità Annamaria Barbarito, responsabile dell'ufficio apparecchi da intrattenimento presso l'AAMS nel periodo 2004 - 2007.

Il contenzioso deriva dall'aver permesso che le operazioni delle macchinette da gioco si svolgesse in modalità irregolare, ovvero scollegate dalla rete internet e quindi eludendo i controlli dell'AAMS stessa. Nel contratto di concessione una penale di 50 euro era prevista per ogni ora in cui la macchinetta non fosse stata collegata al contatore.

Le slot machine di ultima generazione hanno garantito la metà degli incassi del 2011 nel settore dei Giochi in Italia, garantendo un gettito d'imposta pari a 4 miliardi di euro. Il PM Smiroldo aveva in realtà chiesto l'applicazione della penale massima: in quel caso le sanzioni per gli operatori sarebbero state pari a 90 miliardi di euro. La Corte ha invece accolto la prima porposta subordinata, 2,5 miliardi come appunto specificato in precedenza, che rappresenta l’80% del profitto dei concessionari stessi tra settembre 2004 e gennaio 2007.

Il verdetto di condanna, che potrebbe essere mutato in appello, testimonia come le slot machine da bar si prestino a delle operazioni illegali, a cui si aggiunge lo scarso controllo e la scarsa tutela nei confronti dei minori. La vicenda testimonia ancora una volta che bisognerebbe legalizzare prima possibile le Slot Machine Online, che per loro stessa natura non possono essere scollegate e offirebbero la garanzia di un Gioco Sicuro, Legale e Responsabile per 365 giorni all'anno, 24 ore su 24.

Aggiungi il tuo commento

Casinoinrete.com incoraggia i lettori ad aggiungere i propri commenti alla pagina. Lo scambio di opinioni ed esperienze consentirà di aumentare la quantità di informazioni attendibili sui Casinò On line.

Tutti i commenti sono di responsabilità esclusiva degli autori e sono moderati preventivamente per assicurare il rispetto del buon costume e della reputazione altrui. Siamo certi che ogni tuo contributo sarà importante e utile per gli altri lettori. Grazie!


Codice di sicurezza
Aggiorna