Fusione Cogetech e Snai - Gioco Illegale

gioco illegale unione europeaLa notizia era nell'aria già da qualche giorno ma, adesso, si può definire ufficiale. Al fine di generare il primo polo online di intrattenimento in borsa, Cogemat e Snai hanno operato una fusione tra loro. Cogemat è una delle aziende leader in prodotti di giochi elettronici sia online che terrestri, mentre, Snai, è una delle migliori aziende nel settore delle scommesse sportive, con una grande fetta di mercato proprio nel nostro paese.

La prima azienda citata detiene anche il circuito iZiplay.it La fusione, appena avviata da qualche giorno, sarà definitiva solamente nei primi giorni di Settembre: questa è una chiara occasione per Snai, con lo scopo di avere un importante ruolo nel settore delle macchine per il gioco. Anche l'aumento di capitale consetirà al colosso delle scommesse una posizione migliore nel mercato dei giochi elettronici di ultima generazione, con una quota superiore al 15%. Con tale operazione, le azioni del Gruppo Snai saranno quasi il 40% dell'intero capitale.

Infatti, dopo l'annuncio dell'accordo sopraccitato, le quotazioni di Snai sono aumentate del 6%: si tratta di un anno veramente importante per il gruppo delle scommesse, il quale ha già registrato un risultato economico positivo nel primo trimestre chi si aggira attorno ai 12 milioni di euro: basti pensare che, i primi tre mesi dell'anno precedente, il Gruppo Snai erano stati chiusi con un risultato economico di 10 milioni di euro. Ma nonostante ciò, il gioco illegale è sempre alle porte e, oramai, supera i 320 milioni di euro all'anno.

Secondo degli studi portati avanti da Transcrime per la commissione europea, il gioco illegale in Europa è gestito interamente da cosche mafiose, le quali produrrebbero un volume di entrate pari a 110 miliardi di euro l'anno: tale valore, corrisponde precisamente all'1% del PIL dell'Unione Europea. Questi dati sono estrapolati dai paesi più rappresentativi dell'Europa, quali Spagna, Olanda, Francia, Italia, Gran Bretagna, Irlanda e Finlandia. Detto ciò, si può facilmente dedurre che il gioco illegale prende piede soprattutto in quesi paesi dove non vige una regolamentazione ferrea e decisa.

Prendendo gli studi basati sul nostro paese, dal mercato del gioco illegale escono fuori delle cifre poco confortanti: infatti, ogni dodici mesi, i proventi derivanti dal mercato del gioco illegale superano di gran lunga i 300 milioni di euro. Facendo una piccola statistica interna, pare che più di 60 milioni derivano dal sud Italia, precisamente dalla regione Sicilia. Ovviamente, come possono immaginare tutti gli adetti al settore, al capo di tutto ciò sono le Slot Machine e le Video Lottery presenti in esercizi commerciali come bar e tabaccai.

Un altro ambito di forte interesse internazionale è senza dubbio quello delle scommesse sportive. Nell'ultimo quinquennio, come d'altronde ultimamente, sono diversi gli episodi di estorsione nel settore del betting, causati dalla manipolazione da parte delle cosche mafiose dei risultati delle partite, con corruzzione di giocatori, dirigenti ed arbitri. Ogni anno, un palinsesto di gioco gode di 27mila partite, dove il 7% di queste risulterebbo irregolari ed alterate. A testimonianza del fatto, in Italia, è scattata nel 2006 lo scandalo Calciopoli ma, pochi giorni fa, è uscita un'altra operazione da parte della Guardia di Finanza, denominata Dirty Soccer, che si è infiltrata nelle categorie minori, quali Lega Pro e Dilettanti.

Casinoinrete.com, portale informativo sui Giochi di Casinò Online Autorizzati AAMS, ti presenta le migliori guide per la comprensione dei bonus e delle regole dei giochi. In quanto non presenta periodicità, non è assimilabile a una testata giornalistica. Le opinioni e i giudizi rappresentano solo un'indicazione, la scelta finale spetta sempre al giocatore. Scegli sempre e solo il Gioco Sicuro, Legale e Responsabile.

Link Utili
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Chi Siamo
  • Disclaimer
  • Cookie

Copyright © 2007 - 2018 - Tutti i diritti riservati.