Gioco e cambio macchine: le agevolazioni del super ammortamento.

Una Croupier della Roulette dal Vivo al Casinò
Giocatori che si divertono a puntare su un Tavolo della Roulette

La nuova Legge di Stabilità del 2016 ha introdotto un super ammortamento che favorisce anche i gestori di sale da gioco con sgravi fiscali sui nuovi beni acquistati.

Agevolazioni Super Ammortamento

Agevolazioni fiscali per i gestori di sale da gioco

(1 voto, media 5.00 di 5)
Agevolazioni fiscali per i gestori di sale da gioco 5.00 media 5 based on 1 voto 1.

agevolazioni super ammortamentoNell’ultima Legge di Stabilità varata dal governo italiano è stata introdotta anche una voce che riguarda i gestori delle sale da gioco, che dal 2016 potranno godere di alcune agevolazioni fiscali soprattutto per qualche riguarda le macchine impiegate nelle sale, che devono essere periodicamente cambiate per usura o perché diventate ormai obsolete. Ecco nel dettaglio quali sono le novità che sono state introdotte.

Alcuni gestori hanno potuto usufruire anche già a fine 2015 delle novità introdotte. Marco Minoccheri, consulente fiscale per As.Tro (Assotrattenimento) espone tutti i più importanti cambiamenti che sono stati introdotti, che servono a favorire gli investimenti da parte dei gestori del gambling. Nello specifico si tratta delle norme previste all’art.1, co.91-94 e 97 della nuova legge di Stabilità. Qui si parla del cosiddetto “super ammortamento”, ovvero una deduzione contabile superiore rispetto al passato che le aziende potranno applicare in determinati frangenti. Ad esempio, il super ammortamento potrà essere applicato su tutte le nuove macchine che vengono acquistate, ivi comprese quelle che vengono pagate tramite la stipula di un leasing.

I parametri da tenere presenti sono seguenti. Il bene acquistato deve avere un valore inferiore ai 516,46 euro, dedotto da un importo complessivo di 722,40 euro. Tra i beni ammissibili per gli sgravi fiscali sono incluse non solo le macchine nuove ma anche i pezzi di ricambio, eventualmente dati in comodato d’uso, a patto che siano sostanziali per l’attività produttiva del soggetto fiscale. Inoltre vengono inclusi nel super ammortamento anche macchinari o altri beni che vengono usati a puro scopo dimostrativo, ad esempio nell’allestimento di uno show room; sono altresì compresi nelle agevolazioni quei beni complessi che si ottengano tramite l’uso di beni primari.

L’unico vincolo è che il costo di ogni singolo bene primario impiegato non sia superiore a quello del bene complessivo. Le voci che invece vengono escluse dalla possibilità di fruire del super ammortamento sono i cosiddetti beni immateriali ( ad esempio i programmi gestionali), i beni usati, i beni merce e infine i materiali di consumo. I beni usati sono quelli di cui si è fatto uso per una qualunque finalità, i beni merce sono quelli che vengono finalizzati alla vendita. C’è poi un ulteriore elenco di beni che non possono essere sottoposti a questo vantaggioso regime fiscale, e si tratta di quelli che hanno un coefficiente di ammortamento inferiore al 6,5%, oltre che fabbricati e costruzioni e tutta un’altra serie di prescrizioni che si trovano spiegate nel dettaglio in una tabella che è stata allegata alla Legge di Stabilità.

Si possono ammettere all’interno del super ammortamento quei beni che sono stati consegnati al richiedente a partire dal 15 ottobre del 2015; a questo requisito si deve però aggiungere anche il fatto che tale bene deve essere entrato a fare parte a pieno titolo della filiera produttiva, affinchè possa essere incluso negli sgravi previsti dalla legge. Per quel che riguarda i contribuenti che operano in regime de minimis, essi possono a loro volta fruire dei benefici derivanti dal super ammortamento. Viceversa questi benefici fiscali non vanno a favore dei forfettari, questo a causa delle modalità con le quali viene calcolato il reddito complessivo imponibile, all’interno del quale le spese sostenute non compaiono. Per tutte le altre categorie invece c’è la possibilità di scaricare i costi sostenuti per innovare le macchine usate, e questo vale anche per tutti i gestori di sale da gioco e casinò.

Aggiungi il tuo commento

Casinoinrete.com incoraggia i lettori ad aggiungere i propri commenti alla pagina. Lo scambio di opinioni ed esperienze consentirà di aumentare la quantità di informazioni attendibili sui Casinò On line.

Tutti i commenti sono di responsabilità esclusiva degli autori e sono moderati preventivamente per assicurare il rispetto del buon costume e della reputazione altrui. Siamo certi che ogni tuo contributo sarà importante e utile per gli altri lettori. Grazie!


Codice di sicurezza
Aggiorna