Una Croupier della Roulette dal Vivo al Casinò
Giocatori che si divertono a puntare su un Tavolo della Roulette

Blackjack High Low

(0 voti, media 0 di 5)
Blackjack High Low 0 media 5 based on 0 voti 0.

*Tra le versioni di Blackjack nei casinò online troviamo il Blackjack High low. In questa versione di gioco il giocatore, può scommettere sulle prime due carte, cercando di indovinare se la loro somma sarà alta o bassa.

Per vincere al Blackjack classico, il giocatore deve superare il punteggio del banco, ma senza andare oltre il punteggio 21. Lo svolgimento del gioco è molto semplice: dopo che il giocatore ha puntato il banco dà 2 carte al giocatore che le tiene scoperte e due a sé stesso, di cui una scoperta e l'altra no. Per fare un Blackjack la somma delle 2 carte deve essere pari a 21.

Per il Blackjack vengono usate le carte francesi, il punteggio attribuito ad ogni carta è quello indicato sulle carte stesse dal 2 a 10, le figure valgono 10, mentre l'asso può assumere il valore di 1 oppure di 11.

Quando la somma delle prime due carte non è 21 il giocatore può decidere di:

  • mantenere il punteggio ottenuto senza chiedere altre carte (Stare);

  • cercare di migliorare il proprio punteggio chiedendo una o più carte (chiedere carta), stando attento a non sballare;

  • dividere le due carte (Splittare) quando queste hanno lo stesso punteggio per utilizzarle in due mani distinte. In questo caso la puntata delle seconda mano sarà uguale a quella della prima. Nel caso che le due carte divise siano 2 assi, anche se si raggiunge la somma di 21 non si fa Blackjack.

  • Il giocatore può decidere di raddoppiare quando il valore delle due carte raggiunge 9 o 11, l'unico inconveniente è che potrà ricevere un'unica altra carta dal banco.

Fin qui il gioco del giocatore, di seguito ecco quelle che deve seguire il banco:

-Non può stare se non ha raggiunto la somma minima che è 17;

-Deve stare non appena arriva o supera 17, anche quando il giocatore ha un punteggio più elevato.

Quando anche il banco ha giocato il suo punteggio viene confrontato con quello del giocatore, vince il punteggio più alto. Quando il giocatore fa Blackjack vince sul banco, a meno che questi non abbia fatto anche lui Blackjack. Il giocatore può fare una sorta di assicurazione, che costa la metà del valore della prima puntata, quando non ha Blackjack e vede che il banco ha un asso come carta scoperta, e quindi buone possibilità di fare Blackjack.

Comprando l'assicurazione, se il banco fa Blackjack al giocatore viene restituita sia la puntata iniziale che il costo dell'assicurazione. Al contrario, nel caso che il banco non realizzi il Blackjack, si perde il valore dell'assicurazione e il gioco prosegue normalmente fino alla fine della mano. Nella versione Blackjack High low, disponibile anche nei casinò online italiani, il giocatore ha un'altra possibilità per battere il banco: fare una scommessa High Low contemporaneamente alla puntata effettuata per la mano del gioco classico.

In pratica il giocatore scommette sulla somma delle prime due carte cercando di indovinare se sarà alta (tra 17 e 22) oppure bassa (tra 2 e 11). Nel Blackjack High Low è possibile vincere contro il banco in un altro modo: effettuare una puntata opzionale “High Low” in parallelo alla puntata alla mano standard di Blackjack.

Per vincere con la puntata “High Low” il giocatore deve indovinare se il valore delle prime due carte è alto (punteggi da 17 a 22), o basso (da 2 a 11). Questa puntata è indipendente rispetto al resto del gioco, per cui si può vincere a prescindere dal risultato della mano standard. Nel Blackjack non conta solo la fortuna, per ottenere un risultato positivo è bene conoscere le regole e applicare qualche strategia.

La strategia base

La strategia base, o standard valuta le carte ricevute all'inizio dal giocatore e quella scoperta del banco per decidere come sia meglio proseguire il gioco, se stare, chiedere carta, raddoppiare o dividere le carte quando si può. Ecco come procedere:

Prima di tutto bisogna sommare il punteggio delle proprie carte ed osservare quella del banco. Se la somma delle proprie carte è inferiore o uguale ad 8 bisogna chiedere carta. Quando raggiunge 17, senza che nessuna delle due carte sia un asso (17 hard) bisogna fermarsi. Se le carte in possesso del giocatore formano un 19 soft (cioè sono un asso e un 8) bisogna fermarsi.

Vediamo ora come regolarsi in base alla carta scoperta del banco:

  • Se è un 2 oppure un 3 bisogna continuare a giocare finché la somma delle proprie carte non arriva o supera 13;
  • Nel caso la carta scoperta del banco sia un 4, un 5 oppure un 6 si continua a giocare chiedendo carta fino ad avere o superare 12;
  • Quando il banco ha una carta scoperta di valore elevato (da 7 in su) oppure un asso, le carte vanno chieste finché non si raggiunga minimo 17.

Il mito del giocatore invincibile

Uno dei giocatori più bravi di Blackjack era sicuramente Stu Ungar, da tutti ritenuto un giocatore intelligentissimo e con una stupefacente memoria, tale da permettergli di contare e ricordare le carte che si trovavano in un sabot di 6 mazzi. Proprio in virtù di questa sua straordinaria capacità, nel 1977 fece una scommessa contro il gestore di un casinò di Las Vegas, tale Bob Stupack, La scommessa del valore di 100.000 dollari consisteva, appunto, nel ricordare le carte di Blackjack presenti in un sabot a 6 mazzi e di individuare le ultime 3 carte. Questo straordinario giocatore ci riuscì ed incassò la scommessa.

Qualche anno dopo, nel 1982, però egli fu condannato come baro dalla Commissione del gioco d'azzardo del New Jersey in seguito ad un'accusa di un casinò di Atlantic City. I gestori sostenevano che il giocatore aggiungesse delle fiches in maniera truffaldina alle sue puntate quando vinceva, per aumentare l'importo della vincita. Nonostante le proteste del giocatore, Ungar fu condannato a pagare 500 dollari, una cifra esigua, ma soprattutto gli fu imposto di dichiarare il suo imbroglio, ma il giocatore negò sempre con fermezza questa accusa. Egli continuò ad affermare che le sue vincite erano dovute solo ad un dono di natura: la sua prodigiosa memoria che gli consentiva di contare le carte, cosa assolutamente legale.

Allora egli intentò e vinse una causa, così da non dover più subire il pagamento della multa. Anche se spese molto di più (50.000 dollari contro i 500 della multa) per sostenere la sua difesa, salvò la sua reputazione. Questa era tale da intimorire tutti i gestori di casinò, sia a Las Vegas che altrove, tanto che non gli fu più consentito di giocare.

Aggiungi il tuo commento

Casinoinrete.com incoraggia i lettori ad aggiungere i propri commenti alla pagina. Lo scambio di opinioni ed esperienze consentirà di aumentare la quantità di informazioni attendibili sui Casinò On line.

Tutti i commenti sono di responsabilità esclusiva degli autori e sono moderati preventivamente per assicurare il rispetto del buon costume e della reputazione altrui. Siamo certi che ogni tuo contributo sarà importante e utile per gli altri lettori. Grazie!


Codice di sicurezza
Aggiorna